Temi globali

Evento del giorno sono i CPI USA in uscita alle  13:30.  Larry Kudlow (dollar bull) sostituirà Cohn come consulente economico alla Casa Bianca. Aumentano le tensioni tra Regno Unito e Russia dopo l’avvelenamento della spia russa a Londra con del veleno prodotto solo in Russia. Regno Unito che minaccia un attacco sono l’articolo 51 delle Nazioni Unite. In Australia il Feb NAB business confidence scende a 9 dai precedent 11: EURAUD in area 1.56. Nikkei +0.66%, EUR 10y invariato a 1.065%, Brent crude a $64.94.

USD

Cambio stabile in area 1.2300 a fronte dell’interesse del mercato per il biglietto verde e una pausa dal recente risk on. Al momento il cambio sta consolidando sempre guardando l’appetito al rischio che al momento sembra il principale driver del cambio. Oggi occhi puntati all’inflazione Americana in uscita alle 13:30. Nulla di rilevante per il Vecchio continente. A livello tecnico primo support a 1.2270 mentre prima resistenza a 1.2450.

 

GBP

Sterlina che recupera parte del terreno perso nei giorni scorsi a fronte sempre delle dinamiche Brexit. In particolare il ministro Robin Walker ha dichiarato che il Regno Unito sarebbe vicino ad un accordo con la EU per un periodo di attuazione del Brexit. Oggi occhi puntati anche al BDG Report (dove si delineano le previsioni economiche per il 2019) per il Regno Unito in uscita alle 12:30. A livello tecnico primo support a 0.8780 mentre prima resistenza a 0.8970.

Vorrei ricevere l’Analisi Giornaliera sulle Valute nella mia casella di posta elettronica

Questa newsletter, pubblicata cinque volte la settimana, passa in rassegna giorno per giorno i principali eventi e le attività che dominano i mercati.