Temi globali

Biglietto verde in alleggerimento, ma rendimenti obbligazionari e mercato azionario al rialzo man mano che cala la calma dopo il movimentato meeting del G7 con gli USA, che minacciano con tariffe sull’automotive. 10y Bund + 3bp allo 0,48%. Decisioni di politica monetaria della Fed, della BCE, della BoJ e della Russia questa settimana. In Italia il ministro delle finanze Tria conferma l'impegno nei confronti dell'euro, mirando a stimolare la crescita attraverso investimenti e riforme; 10 rendimento BTP -26 pb al 2,88%.  Attenzione anche per il meeting US/N.Korea, CPI degli Stati Uniti in uscita domani.

EURUSD

L’alleggerimento sul biglietto verde riporta il cambio in area 1.1800 dopo i minimi di venerdì in area 1.1730. In particolare, il movimento al rialzo deriva dalla risposta dei mercati alle involuzioni del meeting del G7 in Canada tra venerdì e sabato. L’EUR ha trovato support anche a fronte delle dichiarazioni del nuovo ministro Tria, secondo il quale l’Italia non sta contemplando di lasciare l’Europa, auspicando anche a una riduzione del rapport Debito/PIL. Questa settimana occhi puntati ai meetings della FED e della BCE. Per la giornata di oggi, invece, calendario senza dati per Europa e America. A livello tecnico primo support a 1.1730, mentre prima resistenza a 1.1840.

EURGBP

Cambio stabile sotto soglia 0.88. Il mercato si è messo in attesa della decisione della FED per un possibile rialzo, che potrebbe impattare il cable (GBPUSD) e di conseguenza il cambio EURGBP. Inoltre, l’attesa di ulteriori sviluppi sul Brexit evitano che il cambio abbia un’accentuata volatilità. Per la giornata di oggi per il Regno Unito Industrial Production di aprile alle 10:30 assieme alla Trade Balance sempre di aprile. A livello tecnico primo support a 0.8750, mentre prima resistenza a 0.8840.

Vorrei ricevere l’Analisi Giornaliera sulle Valute nella mia casella di posta elettronica

Questa newsletter, pubblicata cinque volte la settimana, passa in rassegna giorno per giorno i principali eventi e le attività che dominano i mercati.